Il primo nome dei santi che oggi ricordiamo è quello di San Lorenzo da Brindisi.

Giulio Cesare Russo all'anagrafe, nacque a Brindisi - sul luogo in cui egli stesso volle che sorgesse la chiesa intitolata a Santa Maria degli Angeli - il 22 luglio 1559, da Guglielmo Russo ed Elisabetta Masella. Perse il padre da bambino e la madre ch'era appena adolescente.

A 14 anni fu costretto a trasferirsi a Venezia da uno zio sacerdote, dove proseguì gli studi e maturò la vocazione all'Ordine dei Minori Cappuccini. Assunse il nome di Lorenzo e il 18 dicembre 1582 divenne sacerdote.

Nel 1602 fu eletto Vicario generale. Nel 1618, sentendosi prossimo alla fine, voleva tornare a Brindisi, ma i nobili napoletani lo convinsero a recarsi dal re di Spagna Filippo III, per esporre le malversazioni di cui erano vittime per colpa del viceré spagnolo Pietro Giron, duca di Osuna. Il 22 luglio 1619 padre Lorenzo morì a Lisbona, forse avvelenato. Fu beatificato nel 1783 da Pio VI; canonizzato nel 1881 da Leone XIII; proclamato dottore della Chiesa, col titolo di doctor apostolicus, nel 1959 da Giovanni XXIII.

Oltre a San Lorenzo, oggi ricordiamo anche San Daniele, Sant'Alberico Crescitelli, Sant'Arbogasto e Santa Prassede di Roma.

Il sole sorge alle 06:14 e tramonta alle 20:46. Il culmine è alle 13:30. Durata del giorno quattordici ore e trentadue minuti luna.

La Luna sorge alle 06:40 con azimuth 61° e tramonta alle 21:42 con azimuth 297°. Fase Lunare: Luna Nuova. Visibile al: 3%. Età della Luna: 0,49 giorni.

Cielo sereno per tutta la giornata.

Temperature comprese fra i 20 gradi delle ore 5 ed i 30 delle ore 14.

Vento da Mezzogiorno con intensità fino a 16 km/h nel pomeriggio.

Probabilità di pioggia inferiore al 10%.

Lasciamo per un attimo da parte i ricordi musicali, per dare spazio al ricordo del 1969: Neil Armstrong posa il primo piede umano sulla Luna, pronunciando le parole “Un piccolo passo per un uomo, un grande passo per l’umanità”.

Era il 21 luglio 1969.