24 febbraio 2004: un Cessna 500 proveniente da Roma trasporta un cuore prelevato presso l'Ospedale San Camillo verso l'Ospedale Brotzu di Cagliari.

Partito da Roma, il Cessna ha perso il contatto radio con la torre di controllo dell'aeroporto di Elmas nella zona dei monti dei Sette Fratelli. Un banco di nebbia unito ad una improvvisa corrente d'aria discensionale avrebbe ingannato il pilota del Cessna 500 della compagnia Airmed precipitato all'alba sul Mont'e Cresia, schiantandosi sulla Punta Baccu Malu.

Il piazzale antistante l'Ospedale Brotzu di Cagliari ora porta il nome del cardiochirurgo che volava per trasportare l'organo verso il nosocomio cagliaritano.

Per non dimenticare Alessandro Ricchi, Antonio Carta, Gian Marco Pinna, Helmut Zurner, Thomas Giacomuzzi e Daniele Giacobbe.